kurye moto kurye

rivenditori_buttonagenti_button_2 

 

Aggiorna il flash

Get Adobe Flash player

© 2010 Cherri Vini
Agrivitivinicola S. Francesco
Via Roma 40, 63030 Acquaviva Picena
Tel. +39 0735 764416, Fax +39 0735 769210
P.iva 01698370440
by: Agrivitivinicola Cherri Vini Produzione propria

Virtual Tour Vini Cherri

 

Newsletter

captcha

Eventi Degustazioni

  TOUR DI VINO Tour di vino è un viaggio alla ...
L'Azienda Vitivinicola Cherri.

L’Azienda Cherri d’Acquaviva si trova ad Acquaviva Picena, località posta a sud della regione Marche, a 359 metri sul livello del mare. L’agritivinicola si estende attualmente su di una superficie di circa 20 ettari, coltivati con vitigni appartenenti al disciplinare di produzione di Vini DOCG e DOC della terra Picena.

La storia dell’azienda inizia negli anni trenta dello scorso secolo, in una cantina posta all’interno delle mura storiche del borgo medioevale. Il proprietario, Emidio Angellotti,  si occupava per lo più di produzione e vendita di vino all’ingrosso. Se a quel tempo il vino viene comunemente prodotto per rispondere alle esigenze familiari e locali, la cantina di Emidio ne produce e trasporta quantità importanti, anche via treno, a soddisfare le richieste di una clientela già ampia. All’epoca la famiglia Cherri, un tempo dedita alla lavorazione artigianale del rame, mette su un’azienda di trasporti, ad ovviare la messa al bando del rame come materiale per contenitori da cucina. Tra i beni trasportati c’erano anche i vini di Emidio. Sarà proprio il vino, filo conduttore delle nostra storia, a combinare così l’incontro tra le due famiglie e farsi complice dell’amore tra Leta Angellotti e Pasquale Cherri. Negli anni Sessanta Leta e Pasquale si sposano. Sotto l’energica guida di Pasquale nasce così l’Agritivinicola  Cherri d’Acquaviva, all’epoca Agritivinicola San Francesco. Pasquale amplia la superficie vitata di proprietà e focalizza la produzione sulla vitivinicoltura. Il vino inizia ad essere imbottigliato e venduto al dettaglio; la cantina si  sposta fuori dalle mura del borgo. La produzione della famiglia Cherri infatti segue il flusso naturale dello sviluppo economico locale, che muove negli anni verso l’esterno, mantenendo ben salda al contempo un forte senso di radicamento nel territorio. Nella seconda metà del novecento il vino, oltre che semplice alimento, viene spesso elevato al rango di status simbol. Sempre maggior cura viene dunque posta dalla famiglia Cherri nella selezione e coltivazione dei vitigni e nel processo di lavorazione del vino, a far fronte alle esigenze di una clientela sempre più appassionata ed esigente.

Il nuovo millennio inaugura anche una nuova fase dell’azienda Cherri. Nel 2003 iniziano infatti i lavori di costruzione della nuova cantina, che sarà ultimata nel settembre dell’anno successivo. I lavori vengono eseguiti nel rispetto dell'impatto ambientale, architettonico e artistico locale. La moderna struttura, adagiata tra i carezzevoli vigneti di proprietà, volge verso la fortezza di Acquaviva Picena e domina la distesa di rigogliose colline che ondeggiano al di là delle mura cittadine. E lo sguardo sperdendosi tra il verde, si libera ad est sul mare o svetta tra gli Appennini a sud ovest. Gli impianti installati nella nuova cantina sono razionali e predisposti alla tutela della preziosa materia prima e dei suoi delicati cicli produttivi.

Paolo Cherri gestisce oggi l’azienda con la stessa passione e competenza dei suoi predecessori, avvalendosi della preziosa consulenza tecnico-enologica del Dott. Franco Bernabei. Con i suoi vini di raffinata qualità e ben distinguibile carattere, tiene ben alto il nome di famiglia e del piccolo borgo di Acquaviva Picena,  nel cuore del quale iniziò quasi cento anni or sono la storia dell’Agritivinicola Cherri d’Acquaviva.

La distribuzione è gestita nel territorio nazionale attraverso il canale Horeca, nei mercati esteri  da importatori e distributori di fiducia.